/Italia: tegola Montolivo, Europeo a forte rischio

Italia: tegola Montolivo, Europeo a forte rischio

Problema al polpaccio per il centrocampista del Milan. Domani le convocazioni del CT Conte, ma appare molto difficile che Montolivo parta per la Francia

La sfortuna non abbandona Riccardo Montolivo e il centrocampo della Nazionale. Il centrocampista del Milan ha riportato un serio infortunio muscolare nell’allenamento post-amichevole con la Scozia. Il centrocampista, reduce da un infortunio al polpaccio rimediato nella finale di Coppa Italia contro la Juventus, si è fermato dopo aver avvertito una fitta. Problema all’altro polpaccio ed Europeo che molto probabilmente sfuma. Il giocatore aveva già dovuto rinunciare al mondiale in Brasile a causa della rottura del perone nell’ultimo test amichevole in vista della fallimentare rassegna brasiliana.

Continua la maledizione sul centrocampo dell’Italia. Dopo i forfait di Marchisio per la rottura del crociato e di Verratti, che si opererà causa pubalgia, tocca ora a Montolivo. Con Thiago Motta e De Rossi non al 100%, salgono a questo punto le quotazioni di Jorginho.

Ricordiamo che il CT Antonio Conte annuncerà la lista dei 23 convocati domani sera alle ore 20.30 in diretta su Rai 1 nella trasmissione Sogno Azzurro.

Importanti indicazioni sono arrivate dall’amichevole di ieri. Oltre allo sfortunato Montolivo, sembrano sicuri del taglio anche Zappacosta, Benassi, Sturaro, Astori e Rugani. Il settimo taglio sarà probabilmente uno tra Immobile, El Shaarawy e Bonaventura. Se il CT opterà per 4 attaccanti, sarà il centravanti del Torino a rimanere a casa, altrimenti rischia il Faraone, in panchina per 90′ ieri sera.

Ricordiamo anche l’ultimo appuntamento della Nazionale. A convocazioni già fatte, l’Italia affronterà la Finlandia domenica prossima al Bentegodi di Verona, nell’ultimo test prima della partenza per la Francia. L’Italia esordirà il 13 giugno alle ore 21 contro il Belgio di Hazard e de Bruyne. Contro i Diavoli Rossi è arrivata una sconfitta per 3-1 in amichevole lo scorso 13 novembre.