/Resoconto della Copa America del 6 Giugno
Copa America Centenario 2016 - Risultati e sintesi del 5 Giugno

Resoconto della Copa America del 6 Giugno

Da poco è iniziata la Copa America, competizione nazionale che coinvolge tutte le squadre americane, ma che di fatto vede trionfare sempre una squadra sud-americana.
Quest’anno le favorite per il titolo sono Argentina, Colombia e Cile, i bookmakers non danno spazio al Brasile a causa dei tanti giocatori non convocati e rimasti nei rispettivi club.

Nella scorsa notte si è giocata la partita Venezuela contro Giamaica a Chicago valida nel girone di Copa America, vinta 1 a 0 per la prima squadra.
Una partita decisa dall’espulsione di Austin nel primo tempo e che ha visto segnare il giocatore del Torino Martinez, in goal al 16′.
La Giamaica non ha saputo reagire ed è sembrata un po’ spenta per tutta la partita.

Austin si fa espellere prima di entrare negli spogliatoi a causa di un’entrataccia su di un avversario rischiando di rompergli la caviglia, scatta il rosso diretto.
La decisione dell’arbitro è ineccepibile e questo spiana la strada al Venezuela che trova una Giamaica nervosa.
Martinez vicino al raddoppio nella ripresa, ma la partita si conclude con un unico goal e la vittoria per il Venezuela, un grande passo per il passaggio del turno, basterà battere una tra Messico o Uruguay per passare.

L’altra partita di Copa America vede invece un big match fin da subito, il Messico contro l’Uruguay.
Il messico mette subito in chiaro la sua potenza sbaragliando l’avversario e vincendo per 3-1.

La partita è stata molto gradevole, il Messico passa subito in vantaggio grazie ad un autorete ma soprattutto comanda la partita a causa dell’espulsione di Vecino a fine primo tempo.
Godin riesce a pareggiare in ripresa per l’Uruguay ma Marquez ed Herrera a fine partita chiudono i conti.
Pesa molto la partita dell’ex Inter Pereira che fa un’autorete e sbaglia completamente l’intervento sul goal di Herrera.

In questa notte di Copa America il Messico ha dimostrato di avere qualcosa in più rispetto al resto del girone anche per come è schierato in campo, l’Uruguay traballa difensivamente, la Giamaica non sembra essere all’altezza delle altre mente il Venezuela risulta una squadra cinica.